Introduzione all'uso del sistema PreciseMail Ant-Spam

Stampa

Il sistema PreciseMail Anti-Spam mette in quarantena tutti i messaggi classificati come spam ed invia quotidianamente all'utente una lista di tali messaggi, che l'utente puo' eventualmente recuperare entro un termine prestabilito.

L'utente puo' indicare al sistema una lista di indirizzi (Allow) dai quali accetta di ricevere messaggi, a prescindere dal loro contenuto.
I messaggi arrivati da questi indirizzi saranno inoltrati all'utente senza essere esaminati dal sistema Anti-Spam.

L'utente puo' inoltre indicare al sistema una lista di indirizzi (Block) dai quali non si vuole mai ricevere messaggi. I messaggi arrivati da questi indirizzi saranno immediatamente scartati.

L'utente puo' inviare istruzioni al sistema PreciseMail Anti-Spam per liberare messaggi precedentemente messi in quarantena e per gestire le liste Allow e Block dell'utente.
Per inviare una o piu' istruzioni al sistema antispam bisogna mandare una mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le istruzioni vanno inserite nel corpo del messaggio.
Il contenuto del subject e' irrilevante, per cui puo' essere lasciato vuoto o riempito a scelta.

Un'istruzione e' composta da uno dei seguenti comandi, seguito eventualmente da un parametro:

  • HELP - Invia all'utente questo messaggio di help
  • REVIEW - Restituisce la lista degli indirizzi contenuti nelle Whitelist e Blacklist
  • MESSAGE: - Recupera un messaggio dalla quarantena
  • ALLOW: -Aggiunge un indirizzo alla lista ALLOW
  • BLOCK: - Aggiunge un indirizzo alla lista BLOCK
  • UNALLOW: - Rimuove un indirizzo dalla lista ALLOW
  • UNBLOCK: - Rimuove un indirizzo dalla lista BLOCK

Si possono usare indifferentemente lettere maiuscole o minuscole.
Notare che alcuni comandi (quelli che richiedono un parametro) terminano con i due punti ":".

Il comando MESSAGE: permette di recuperare dalla quarantena un messaggio che vi era stato precedentemente messo dal sistema.
Dopo il comando bisogna indicare l'identificatore del messaggio da recuperare, esattamente come appare nella lista dei messaggi messi in quarantena.
Per esempio:

MESSAGE: SPAM$20030908190531997B897F6B.SPAM

I comandi ALLOW:, BLOCK:, UNALLOW: e UNBLOCK: permettono la gestione delle liste di indirizzi.
Il formato di un'istruzione e' del tipo:

comando nomeutente@dominio

L'indirizzo specificato puo' contenere le wildcards "*" (qualunque stringa di caratteri) e "?" (un carattere qualunque).
Per esempio:

ALLOW: *@isib.cnr.it
ALLOW: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
BLOCK: *@hotmail.com
BLOCK: *offers*@*

La prima istruzione aggiunge alla lista ALLOW  tutti gli indirizzi del dominio isib.cnr.it, la seconda solo l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La terza aggiunge alla lista BLOCK tutti gli indirizzi provenienti dal dominio hotmail.com
L'ultima fa si' che tutti i messaggi provenienti da mittenti nel cui nome e' contenuta la stringa "offers" vengano eliminati.

Il commando REVIEW (senza parametri) restituisce la lista degli indirizzi contenuti nelle lista ALLOW e lista BLOCK.

I comandi UNALLOW: e UNBLOCK: sono usati per rimuovere indirizzi precedentemente inseriti nella lista ALLOW o nella lista BLOCK.
L'indirizzo specificato deve corrispondere esattamente a quello contenuto nella lista ALLOW o nella lista BLOCK.
Per esempio:

UNBLOCK: *offers*@*

Quando l'utente invia un comando ALLOW:, BLOCK:, UNALLOW: o UNBLOCK:, il sistema gli risponde con un messaggio di richiesta di conferma.
L'utente deve rispondere a questo messaggio senza modificarlo: un semplice Reply e' sufficiente.
Le modifiche alle liste saranno effettive solo dopo la risposta a tale messaggio.

Joomla Templates designed by Joomla Hosting Reviews